in visita alla missione in Brasile

 

Dal 28 giugno al 12 luglio, Anna, Valeria, don Massimo Valente (ex missionario anche lui) ed io siamo stati a visitare la parrocchia dove per più di 10 anni la Diocesi di Padova ha prestato servizio. Si trova in periferia di Rio de Janeiro, nella città di São João de Meriti, ed ha una densità di abitanti che è la più alta di tutta l’America Latina. Ogni giorno, dopo le lodi, avevamo il nostro semplice programma: dalla visita alla città di Rio de Janeiro a una scuola o a una comunità della parrocchia nella quale eravamo ospitati; dall’incontro con persone alla visione di luoghi tanto diversi dai nostri per strade, numero di persone e particolarità varie.

Nel 2018, la parrocchia è stata riconsegnata alla Diocesi di Duque de Caxias e tutti i missionari si sono dislocati nel nord del Brasile, nello stato confinante con il Venezuela: Roraima, uno dei 26 stati del Brasile. Abbiamo trascorso alcuni giorni in compagnia dei nostri missionari padovani don Luigi e don Mario, nella loro parrocchia di Caracaraì. Abbiamo incontrato una realtà più semplice, più piccola come numero di abitanti, ma sicuramente più ampia come dimensioni (la parrocchia dove sono i nostri missionari è grande, più o meno, come tutto il Veneto). Si arriva a fare 100 km o alcuni giorni di barca lungo il fiume Rio Branco per celebrare una S. Messa per poche persone. Eppure la gente ha bisogno di sentire che i missionari sono accanto a loro (anche solo un paio di volte al mese). In Roraima, abbiamo anche visitato un villaggio di indios grazie a 4 suore che, da sole, stanno amministrando una parrocchia (non c’è il parroco, ma solo un paio di sacerdoti che vanno per celebrare la S. Messa).

Ho chiesto ad Anna e Valeria di scrivere alcune righe sulle impressioni e le sensazioni che hanno vissuto in questo viaggio, per condividere un pochino il bene che insieme abbiamo sperimentato.

 

“Innanzitutto grazie a don Matteo per questo bellissimo viaggio in Brasile. Non siamo state semplicemente delle turiste, visitando luoghi famosi come il Cristo Redentore o la spiaggia di Copacabana..., ma siamo riuscite anche a condividere un po’ della vita della gente che abbiamo incontrato.

...

Attraverso i missionari, abbiamo toccato con mano la loro realtà quotidiana; dagli abitanti della periferia di Rio de Janeiro alla gente di campagna che vive in povertà ma dignitosamente, fino alle popolazioni indios, legate indissolubilmente alla loro terra e alle loro tradizioni.

Siamo state sorprese e emozionate nell’incontrare le comunità parrocchiali dove sono stati missionari per vari anni don Matteo e don Massimo. È stata bella e ci ha riempito di gioia la festa e la calorosità con cui sono stati accolti. Anche noi ci siamo subito sentite accolte con un’attenzione davvero speciale, soprattutto durante le S. Messe, nelle quali non mancavano mai un ringraziamento per la nostra presenza e un piccolo canto di “benvenute”.

Un’altra grande emozione l’abbiamo provata quando siamo state in cima al monte Corcovado, dove domina, con tutta la sua imponenza, la statua del Cristo Redentore, alta 30 metri. Meraviglia e lacrime si sono mescolate al nostro silenzio incantato: eravamo ai piedi di Cristo con le braccia spalancate e di fronte un paesaggio mozzafiato. Davvero indescrivibile!

E non parliamo dell’incanto della natura, di quelle mille varietà di verde, di quella terra tanto diversa dalla nostra, ricchissima di ogni tipo di vegetazione e frutta (quanti succhi diversi abbiamo assaggiato!).

Tutto ciò è vivissimo nel nostro cuore e nei nostri occhi, e resterà fisso nella nostra memoria, insieme all’accoglienza dei nostri missionari diocesani che ci hanno fatto sentire a casa nostra” (Anna e Valeria).

 

Agosto
2022

 

VITA DELLA COMUNITA’ PARROCCHIALE

 

Ritiro post Cresima e 1a Comunione

Voci dei catechisti e degli animatori dopo l’esperienza.

1. “Magica la vita!” è il titolo del ritiro post sacramenti che si è svolto a Lavarone dal 12 al 16 luglio 2022 e che ha visto coinvolti 20 dei 27 ragazzi che il 2 giugno hanno ricevuto i sacramenti della Cresima e dell’Eucaristia. Assieme a loro, in questa esperienza c’era un’equipe con catechisti e animatori e don Matteo.

Stimolati dalla figura di Harry Potter, i ragazzi si sono posti delle domande sul loro passato e sulla loro identità; ognuno infatti ha dei poteri meravigliosi e nello stesso tempo ha delle fragilità che è bene saper riconoscere per valorizzarli o per superarle.

Abbiamo cercato di capire assieme a loro che nella vita non sono mai da soli, sottolineando l’importanza dei valori dell’amicizia, della collaborazione, dell’aiuto reciproco e soprattutto riflettendo sul fatto che possono contare sempre su Gesù che li guida e non li abbandona mai.

2. Noi animatori crediamo che l’esperienza del ritiro, vissuta con i ragazzi di V elementare, sia stata un’occasione di crescita sia per noi che per i ragazzi. Nonostante non conoscessimo il gruppo, ci siamo sentiti subito accolti, abbiamo condiviso tanti momenti MAGICI, mettendoci in gioco, imparando a conoscerci e sentendoci sempre più uniti. Abbiamo apprezzato tanto la loro vivacità ed energia, la spensieratezza e il loro forte legame di amicizia. Abbiamo portato a casa un ricordo e una parte di ognuno di loro che terremo sempre nel cuore.

3. Come famiglia abbiamo accolto da subito con entusiasmo la proposta del ritiro post-sacramenti. Abbiamo potuto constatare un’attenta e scrupolosa organizzazione che ha visto collaborare insieme animatori “in pensione” e animatori alla prima esperienza. I ragazzi, tutti coetanei, si sono sentiti in famiglia e le poche e brevi telefonate fatte a casa hanno testimoniato che non hanno avuto modo di averne nostalgia. Ci hanno riportato racconti di amicizia, di condivisione, di litigi e di riavvicinamenti. Il giorno di rientro è stato un momento di festa, canto, gioco e preghiera per tutte noi famiglie che li abbiamo raggiunti a Lavarone. Facciamo di tutto per stupire con regali i nostri ragazzi in occasione di Comunione e Cresima, ma il dono più grande e dal valore inestimabile che alimenterà sempre i loro ricordi, lo hanno ricevuto da un’esperienza viva come questa, dall’amore trasmesso da testimoni che il Signore ha posto nel loro cammino: Laura M., Laura C. ed Enrico, Nicole, Syria, Silvia, Luciano, Pietro, Marina, Vania, Sandra, don Matteo. Grazie di cuore!!!

 

Sagra 8-11 settembre 2022

Giovedì 8: in Proloco Stand Gastronomico con musica; in patronato pesca di Beneficenza

Venerdì 9: in Proloco Stand Gastronomico; in patronato pesca di Beneficenza

Sabato 10: nel Sagrato della Chiesa: sfilata abiti da sposa, Tombola, Spettacolo Pirotecnico e pesca di Beneficenza; in Proloco Stand Gastronomico

Domenica 11: in Proloco, pranzo comunitario (il ricavato andrà per la sistemazione della facciata della Chiesa); in patronato, al pomeriggio giochi per i bambini e ragazzi, possibilità di visita agli scavi e salita al Campanile.

Tutte le sere, possibilità di visita alla Mostra del Fotoclub

 

S. Messe in agosto

In questo mese di agosto, vi sarà la proposta di una S. Messa tutti i Martedì mattina, ore 8.30, in cimitero pregando per i nostri defunti. Resta la S. Messa della sera.

Il giorno 15 di agosto, NON ci sarà la S. Messa delle 18.30. Ma alle 17.30 pregheremo con il S. Rosario in cimitero.

 

Progetto “Prima le mamme e i bambini”

Per il progetto “Prima le mamme e i bambini”, promosso dal CUAMM, Medici con l’Africa, nel mese di luglio, abbiamo raccolto 170,00 euro. Grazie a tutti.

 

Foglietto Parrocchiale

Foglietto Vicariale

Clicca sui pulsanti sottostanti per scaricare nel tuo computer i PDF dei Foglietti

^ TOP

Parrocchia di Santa Giustina - Pernumia

Via Castello, 1 - 35020 Pernumia (PD)

Tel. e Fax Canonica: 0429 779048 - e-mail: santagiustinap@gmail.com

Credits: Paola Nardi

Privacy Policy